KRISSCOMBAT

La Krisscombat è una scuola di Arti Marziali del Sud-Est Asiatico con sede a Milano, fondata nel 2007 dal maestro Sandro Celauro. Il sistema prevede lo studio integrato del Kali Filippino, del Silat Indonesiano e Malese e del Panantukan (il pugilato filippino).

IL FONDATORE

Sandro Celauro nasce a Palermo nel 4/10/1967.
Già all’eta di 5 anni entra in contatto col mondo delle Arti Marziali, e al termine della sua adolescenza avrà già acquisito significative esperienze in diverse discipline, tra cui Karate, Judo e Taekwondo. Parallelamente pratica con passione il pugilato tradizionale.
Nel 1994, durante un soggiorno nelle Filippine, ha modo di conoscere il Kali ed è subito conquistato dalla bellezza e dall’eleganza delle tecniche, dalla vastità del campo di
applicazione e dall’efficacia di questa antica Arte. Decide quindi, una volta tornato in Italia, di dedicarsi allo studio approfondito e alla diffusione del Kali filippino, integrandolo da subito con l’altro grande insieme di stili di quell’Area geografica, che risponde al nome di Pencak
Silat, praticato prevalentemente in Indonesia e in Malesia. Nasce così il metodo Krisscombat, un sistema di combattimento che prevalentemente riunisce e armonizza le tecniche di queste 2 grandi famiglie di Arti Marziali: il Kali e il Silat.
Il maestro Celauro si dedica anche alla formazione degli agenti delle forze di polizia delle Filippine, dalle quali viene periodicamente invitato.

LA SCUOLA

Nel 2005 Sandro apre a Milano con alcuni soci una palestra in cui vengono insegnate diverse Arti Marziali. Questa esperienza, in quanto ritenuta “dispersiva”, dura poco, e nel 2007, ispirato dalle richieste di alcuni suoi allievi, se ne distacca e fonda la Scuola Krisscombat, per dedicarsi completamente ed in piena autonomia all’insegnamento del Kali e del Silat.
In pochi anni la Krisscombat cresce, si diffonde, e diventa uno dei maggiori punti di riferimento nel panorama internazionale per quanto riguarda queste discipline.
Contemporaneamente il metodo viene arricchito con elementi di Panantukan – il pugilato “non convenzionale” filippino – fino ad assumere la sua connotazione attuale, quella di un
sistema di combattimento tra i più vasti, completi ed efficaci esistenti.
La scuola ha attualmente sede a Milano, in via San Vincenzo 18/c, ma opera a richiesta sull’intero territorio nazionale e ha contatti con numerose Scuole e studenti in tutto il mondo.

LA TECNICA

La vastità (e la completezza) del bagaglio tecnico è l’elemento che più caratterizza questo sistema.
Innanzitutto lo studio comprende sia tecniche a mani nude che tecniche di combattimento con armi da taglio (coltelli, machete, ecc.) e da percussione (bastone singolo e doppio bastone).
Per quanto riguarda il combattimento a mani nude sono previste tecniche di disarmo, parata, percussione, immobilizzazione, bloccaggio, leva e proiezione. Grande spazio è dato anche alla lotta a terra nonché alla calcistica. Sia il Kali che il Silat prevedono una grande quantità di tecniche a mani nude, da diverse distanze (corta, media e lunga). Nel Kali prevalgono le tecniche di disarmo e percussione, mentre nel Silat, oltre che alle percussioni, si dedica grande spazio a leve, rotture, bloccaggi e proiezioni. In entrambe le discipline grande risalto è dato anche ai disarmi e alla calcistica, sia da posizione eretta che da terra.
Il Kali inoltre è caratterizzato da un ampio uso delle armi da taglio e dei bastoni, con tecniche di disarmo, di affondo, di taglio e di percussione. La velocità e la scioltezza (più che la forza fisica e la massa dei combattenti) sono elementi essenziali in questo ambito, quindi il relativo allenamento dedica molto tempo allo sviluppo di queste qualità.
Nel Sistema è previsto anche lo studio del pugilato non convenzionale filippino (Panantukan), che si differenzia dal pugilato occidentale “sportivo” per la totale assenza di regole, per la possibilità di utilizzare anche i gomiti e per una spiccata tendenza a rendere inutilizzabili le “armi” dell’avversario, tramite rotture di legamenti e articolazioni.

Pensiero e azione ed un anima viva e dinamica sono il cuore di questa antica ma in continuo aggiornamento disciplina marziale. Crescita interiore e fisica, soddisfazione e risultati verranno appagati da un costante studio ed allenamento. Queste Arti nascono da un patrimonio antichissimo ricco di metodi, sistemi e strategie sempre differenti, permettendo una visione globale a 360° su tutto ciò che mente e corpo sono in grado di supportare. Il pensiero filosofico della Krisscombat Milano è appunto quello di far confluire diversi metodi e sistemi di combattimento di diverse scuole di Kali e di Silat in un unico sistema denominato Krisscombat System.